Valentino Rossi
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Insieme per 20 anni, attraversando periodi positivi e negativi, sempre con il sorriso sulle labbra e la determinazione ad andare avanti. Alex Briggs conosce bene Valentino Rossi, avendo vinto con lui ben dodici titoli mondiali: una bacheca scintillante che ha caratterizzato un rapporto lavorativo durato due decenni.

Rossi
Robert Cianflone/Getty Images

Interrogato dal sito Monster, lo storico meccanico di Rossi ha raccontato i suoi segreti: “quando Vale si è unito a noi nel 2000, aveva già vinto due titoli. In tre giorni conosceva già tutti i nostri nomi, sapeva se fossimo fidanzati o sposati, se avevamo figli e cosa facevano. Ha mostrato così tanto interesse per noi, che è stato grandioso. Ci sono piloti che hanno lavorato nella stessa squadra per anni e non conoscevano neppure il nome dei propri meccanici. Valentino va più veloce quando è felice, gli piace scherzare sulla griglia di partenza. Scherza su qualsiasi cosa, da una ragazza immagine alla posizione in griglia o sulla prima curva, è molto molto divertente. Valentino ha una delle migliori menti da gara che ho mai incontrato, ha tutto sotto controllo, non l’ho mai visto lasciarsi prendere dal panico”.

Valentino Rossi
Foto Getty / Mirco Lazzari gp

Briggs poi ha proseguito nel tessere le lodi del Dottore: “quello che ho davvero imparato da Valentino è non arrendersi mai e non perdere mai il controllo. In 20 anni di lavoro insieme, abbiamo affrontato delle battaglie fantastiche ma anche delle gare terribili. Ma in tutto questo tempo non ho mai visto Rossi, nemmeno una volta, tirare un calcio ai pannelli o lanciare il casco. Anche dopo aver perso, non ha mai perso la calma, ha sempre rispettato il lavoro e gli sforzi delle persone che lo circondano”.