alberto puig
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Questa pausa andrà a beneficio di Marquez e della Honda, che ha avuto qualche problema con la mancanza di prestazioni e affidabilità delle rispettive moto“. Parole e musica di Gigi Dall’Igna che, qualche giorno fa, ha pizzicato il team campione del mondo scatenando la reazione di Alberto Puig.

Marc Marquez
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Il managing director della squadra giapponese non ha perso tempo, replicando in maniera abbastanza dura: “quello che Ducati avrebbe dovuto fare era prepararsi alle richieste che sarebbero state fatte loro in Qatar. Honda, come al solito, era pronta a correre. Loro no. Siamo stati gli unici a consegnare, quando è stato il momento, i disegni che ci sono stati richiesti. Da quel momento in poi, se c’è il sospetto che qualche costruttore abbia fatto qualche strana manovra con il suo motore, è chiaro che Honda non potrà essere tirata in ballo“.