Gp Argentina
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Anche la MotoGp è costretta ad adattarsi suo malgrado all’emergenza sanitaria dettata dal Coronavirus. Come noto, la MotoGp non ha preso il via in questo 2020 ed ancora non è chiaro come proseguirà questa stagione sportiva, dato che la pandemia sta ancora facendo il suo corso. Nelle ultime ore sono però arrivate alcune indiscrezioni, rivelate dalla Gazzetta dello sport, secondo le quali vi sarà una sorta di omologazione “a distanza” di motori e carene, che dovrà avvenire entro il 25 di marzo. Dopo che il Gp del Qatar è saltato è stato deciso da Fim, Dorna, Msma e Irta che il processo di omologazione avverrà in maniera del tutto nuova. Le case dovranno fornire disegni digitali del motore e della carena da omologare. Ai tempi del Coronavirus succede anche questo…