motogp gp qatar
Mirco Lazzari gp/Getty Images

L’inizio della stagione 2020 di MotoGp slitta ufficialmente: sono stati infatti annullati il Gp del Qatar e della Thailandia per l’allarme Coronavirus. I paesi ospitanti i due Gp non permettono l’ingresso a chiunque sia stato in Italia, dunque sarà impossibile disputare le gare senza piloti e team italiani. Nel weekend si correranno solo le gare di Moto2 e Moto3, poichè i team si trovano già in Qatar, dove ieri hanno concluso l’ultima sessione di test invernali.

paolo ciabatti
Mirco Lazzari gp/Getty Images

L’annullamento del Gp del Qatar manda in allarme la Ducati: il team di Borgo Panigale, infatti, dopo i test disputati sul circuito di Losail ha deciso di lasciare allestiti i box in vista dell’esordio stagionale, lasciando in Qatar le moto 2020. Adesso la squadra italiana non sa come poter fare per recuperare tutto il materiale in vista di quello che dovrebbe essere l’esordio stagionale, previsto per aprile in America. “E adesso non sappiamo come faremo ad andare a recuperarle, perché dopo i test della scorsa settimana tutti i nostri meccanici erano tornati a casa. Forse potranno aiutarci quelli di Avintia, che essendo spagnoli potranno viaggiare“, ha spiegato il ds Ducati Paolo Ciabatti. Nella stessa situazione della Ducati anche l’Aprilia.