mura

In un periodo già molto difficile e complicato per l’emergenza Coronavirus, il mondo del giornalismo sportivo deve fare i conti con la scomparsa di Gianni Mura, storica firma di ‘Repubblica’. Il giornalista e scrittore si è spento questa mattina all’età di 74 anni presso l’Ospedale di Senigallia, a causa di un infarto improvviso.

Memorabili le sue pagine di sport, dedicate principalmente al ciclismo e al Tour de France, del quale è stato un grande narratore. Tanti i libri scritti da Mura, tra cui ‘Giallo su giallo’ nel 2007, valso al grande giornalista il Premio Grinzane. E’ stato infine uno dei due eredi designati da Gianni Brera, insieme a Oliviero Beha, scomparso anche lui in seguito ad un brutto male.