Zvonimir Boban
Foto Getty / Alessandro Sabattini

La notizia era nell’aria da diversi giorni, si aspettava solo la conferma ufficiale arrivata da pochi minuti: Zvonimir Boban non è più un dirigente del Milan. L’ex calciatore croato, dopo nemmeno un anno dal suo insediamento nella dirigenza rossonera al fianco di Paolo Maldini, ha ufficializzato la risoluzione del proprio contratto che lo legava al club meneghino. Decisivi i contrasti degli ultimi giorni con Ivan Gazidis, punta dell’iceberg di un rapporto praticamente mai sbocciato a causa di una diversità di veduto in merito al futuro della squadra. La rottura ufficiale è avvenuta nel momento in cui Gazidis, scavalcando il ruolo di Boban, avrebbe contattao Ralf Gangnick per proporgli il ruolo di allenatore per la prossima stagione. Mossa che ha fatto infuriare Boban che ha esternato pubblicamente il suo malcontento. Il club ha comunque precisato di riporre piena fiducia nell’allenatore Stefano Pioli.