Suso
Foto Gettty / Alessandro Sabattini

Dalla Spagna arriva un sonoro schiaffo nei confronti del Milan, a tirarlo è un ex dal dente avvelenato. Suso non ha avuto parole dolci per la sua ex squadra che, nel mese di gennaio, lo ha prima tolto dai titolari a causa di diverse prestazioni insufficienti, e poi spedito al Siviglia.

Intervistato da AS, Suso ha dichiarato: “durante il mio periodo al Milan ci sono stati tre presidenti, diversi allenatori e decine di giocatori. In queste condizioni è complicato costruire qualcosa di solido, ogni anno, quando si comincia, è sempre tutto diverso. Spero di giocare la Champions e vincere qualcosa con questa maglia. Mi auguro di rimanere al Siviglia, con lavoro, passione e intensità possiamo colmare il gap dalle big“.