Boban Maldini Massara
Foto Getty / Alessandro Sabattini

La rivoluzione in casa Milan è già iniziata, l’avventura di Zvonimir Boban e Paolo Maldini è giunta al capolinea, specialmente dopo le parole del CFO rossonero alla Gazzetta dello Sport.

Gazidis
Julian Finney/Getty Images

Il Fondo Elliott non è intervenuto direttamente per dirimere le questioni sorte tra area sportiva e societaria, ma è noto come Gordon Singer sia dalla parte dell’ex Arsenal, considerando il loro stretto rapporto nato proprio a Londra. Per questi motivi, la coppia Boban-Maldini è ormai giunta al capolinea, così come Ricky Massara che dovrebbe abbandonare il proprio ruolo di direttore sportivo. Gazidis procederà a costruire un Milan diverso, giovane e soprattutto ‘economico’, cancellando gli ingaggi multimilionari che al momento gravano sulle casse societarie. In primis quello di Donnarumma, che guadagna ben sei milioni di euro fino al 2021. Sarà il giovane portiere campano il primo ad essere sacrificato nel prossimo mercato, una cessione annunciata per non perderlo poi tra unno a zero euro alla scadenza del contratto.

Donnarumma
Foto Getty / Marco Luzzani

Discorso diverso invece per quanto riguarda Ibrahimovic, che potrebbe diventare l’ultima icona rossonera in campo. Gazidis vorrebbe convincerlo a rimanere, ma deciderà lo svedese se proseguire oppure lasciare una squadra completamente ‘demilanistizzata’. Le prossime settimane ci diranno di più, ma una cosa è certa: l’avventura rossonera di Maldini e Boban è ormai giunta al capolinea.