Ivan Gazidis
Foto Getty / Claudio Villa

Chiusa la parentesi Boban, messo alla porta dopo le parole contro Gazidis, il Milan prova a ripartire mettendosi alle spalle gli ultimi concitati giorni. L’amministratore delegato rossonero si è presentato oggi per la seconda volta in due giorni a Milanello, incontrando la squadra nel chiuso degli spogliatoi.

Gazidis
Julian Finney/Getty Images

Un confronto di alcuni minuti in cui sono stati toccati vari temi, primo tra tutti l’emergenza Coronavirus. San Siro domani sarà vuoto, ma Gazidis ha chiesto comunque una grande prestazione contro il Genoa, vincere sarà fondamentale per continuare a inseguire i piazzamenti europei. Per quanto riguarda la questione Boban, l’ex Arsenal ha confermato l’addio nonostante il rispetto tra le parti, sottolineando come la società non avrebbe potuto passare sopra l’intervista incriminata, nella quale ha praticamente lavato i panni sporchi in piazza. Da oggi il croato non fa più parte del Milan, mentre un discorso diverso meritano Maldini e Massara, che presto incontreranno Gazidis per conoscere il proprio futuro.

Gabriele Maltinti/Getty Images

Sul fronte sportivo, fiducia confermata al 100% a Pioli, che in questo momento non ha da temere l’ombra di Rangnick, con cui non è stato avviato alcun contatto. Un discorso importante e articolato quello di Gazidis, che ha deciso di responsabilizzare la squadra, mettendola al corrente di ogni situazione così da evitare incomprensioni e attriti tra piano tecnico e dirigenziale.