Boban
Alessandro Sabattini/Getty Images

Zvonimir Boban ha scelto di metterci la faccia, senza nascondere nulla. L’ormai ex dirigente del Milan, licenziato dopo i dissapori delle ultime settimane con l’ad Ivan Gazidis, è tornato a parlare del suo addio ai rossoneri nel corso di un’intervista a ‘Il Giornale’. Boban è rimasto sulle proprie posizioni dichiarando: “non sapevo fossimo in Corea del Nord. La mia intervista è legalmente ineccepibile ed è arrivata dopo tante domande di chiarimenti interni puntualmente ignorati. Rangnick? A dicembre hanno chiuso con lui. Posso augurargli tutto il bene possibile, ma me lo devono dire, merito di essere informato dell’iniziativa“.