Marko e Horner
Mark Thompson/Getty Images

Negli ultimi giorni, durante l’emergenza Coronavirus, Helmut Marko ha dato tanti spunti per far parlare di sè e della Red Bull. Il consulente del team di Milton Keynes ha rilasciato dichiarazioni davvero sorprendene sul virus che ha contagiato il mondo intero e sta facendo vittime su vittime.

horner
Charles Coates/Getty Images

L’ultima pensata di Marko è stata quella di un camp Red Bull per i suoi piloti in modo tale da farli infettare e proprio riguardo a questa teoria è intervenuto il team principal della squadra:come Helmut ha spiegato, non ha ricevuto l’appoggio alle sue teorie dalla Red Bull. Diciamo che è stato un commento buttato là prima di capire seriamente la gravità della pandemia”, ha affermato Horner alla BBC.

La Red Bull ha chiaramente molti atleti, ma tutte le azioni che stiamo facendo al momento sappiamo che possono avere ripercussioni sui giovani, sugli anziani e sulle persone vulnerabili. Il progetto dei ventilatori mostra che stiamo prendendo molto seriamente questa situazione. I commenti di Helmut sono stati fatti prima di capire la severità della questione. Non è mai stata discussa o considerata come una proposta seria“, ha concluso Horner.