Romelu Lukaku
Foto Getty / Emilio Andreoli

Romelu Lukaku sta vivendo la sua quarantena in quel di Milano. Una situazione che il centravanti dell’Inter ha definito surreale ma necessaria, in un momento davvero difficile per il mondo intero a causa dell’emergenza Coronavirus. Il calciatore ha parlato nelle ultime ore, spiegando il suo punto di vista sul virus ed anche sull’ipotesi di riprendere a giocare.

Non direi che sono spaventato. Però è come vivere in una bolla, cerchi di capire cosa stia succedendo e allo stesso tempo sai di essere nel Paese maggiormente colpito in Europa. In alcune città senti solo le sirene delle ambulanze che vanno avanti e indietro. Io sapevo già che era solo questione di tempo prima che qualche giocatore contraesse la malattia. Sfortunatamente è successo, adesso la lista si sta sempre più allungando. È difficile perché ti manca lo sport che ami ma la salute generale è molto più importante del calcio adesso“, le parole di Lukaku a Bleacher Report.