Alisson
Catherine Ivill/Getty Images

Tutta la Premier League è ferma per colpa dell’emergenza Coronavirus, ma in casa Liverpool c’è qualcuno che lavora per smaltire l’infortunio all’anca che lo ha costretto al riposo negli ultimi mesi.

Alisson
Michael Regan/Getty Images

Si tratta di Alisson che, intervenendo su Instagram, ha spiegato i motivi che lo obbligano a recarsi presso il centro sportivo di Melwood: “la direttiva del club è chiara: tutti devono rimanere a casa. Nel mio caso però è un po’ diverso, perché sono reduce da un infortunio e ho bisogno di cure e trattamenti medici a Melwood. Nessun contatto con i compagni di squadra. Gli unici con i quali mi rapporto sono il nostro fisioterapista e l’allenatore dei portieri: mi seguono negli esercizi per la riabilitazione. Cerchiamo di parlare a distanza, restando a più di un metro. Ovviamente prendiamo tutte le precauzioni raccomandate, come quelle per l’igiene di mani, viso, bocca e occhi“.

Alisson
Catherine Ivill/Getty Images

Alisson poi ha concluso: “la mia routine è molto definita. Esco di casa, vado al centro di allenamento, finisco il trattamento, torno a casa e lì resto: è quello che va assolutamente fatto in questo momento di auto-isolamento“.