chiellini
Emilio Andreoli/Getty Images

La Juventus, grazie al mediatore tra spogliatoio e società Giorgio Chiellini, sta mettendo in piedi un programma per il taglio degli stipendi dei calciatori in rosa. Una mossa necessaria data la situazione nella quale versa il mondo del calcio a seguito della crisi dettata dalla pandemia. Al vaglio, secondo quanto rivelato da Skysport, tre diverse opzioni per il taglio degli stipendi dei calciatori:

  1. La prima opzione prevede il pagamento del mese di marzo e la seguente sospensione dei pagamenti sino a quando si riprenderà a giocare. Se non si dovesse tornare in campo, dunque campionato sospeso definitivamente, i calciatori perderebbero tre mensilità. Qualora si tornasse in campo perderebbero solo il periodo nel quale sono stati fermi.
  2. Rinuncia dei calciatori a due mesi nel caso il campionato venga sospeso, un mese nel caso riprenda.
  3. Rinuncia ad un mese e mezzo di stipendi indipendentemente da come andrà a finire la stagione in corso.