binaghi
(Photo by Julian Finney/Getty Images)

Contiamo di riprogrammare gli Internazionali quest’anno. A noi andrebbe benissimo essere uno dei tornei preparatori del Roland Garros. Vorremmo si giocassero a Roma, ma siamo disposti a organizzarli in qualunque sede e su qualunque superficie“. Sono le parole del presidente della FIT Binaghi, parole che aprono a diversi ed impensabili scenari per quanto concerne gli Internazionali d’Italia 2020. In questo scenario di incertezza a causa del Coronavirus, anche il tennis sta vivendo un momento di attesa prima di rimodulare i calendari, sopratutto dopo la decisione del Roland Garros di spostare il torneo al 20 settembre.

Gli Internazionali d’Italia sono troppo importanti per il nostro movimento tennistico, sopratutto dal punto di vista economico, tanto che Binaghi si è detto appunto disposto a spostare di data, luogo e superficie il torneo. Qualora si dovesse giocare in autunno oppure in inverno, l’ipotesi del Foro Italico verrebbe infatti meno e prenderebbe piede l’idea di giocare indoor sul cemento. La mente non può non andare alle Nex Gen Finals ben organizzate da Milano, potrebbe essere questa una delle ipotesi: gli Internazionali d’Italia 2020 in salsa milanese. Un’idea tutt’altro che peregrina, ma che prima deve ottenere diversi riscontri dall’ATP che avrà il compito di incastrare i tornei al ritorno in campo. Una cosa è certa, Binaghi sta facendo e farà di tutto per far sì che il torneo si disputi.