Dovizioso
Mirco Lazzari gp/Getty Images

L’inizio della stagione 2020 di MotoGp è slittato ad aprile a causa della cancellazione del Gp del Qatar e del rinvio di quello della Thailandia a causa dell’allarme Coronavirus. Una situazione preoccupante, che potrebbe compromettere l’intero Motomondiale.

dovizioso
Mirco Lazzari gp/Getty Images

A me questa cosa fa proprio strano. Credo di avere il record di presenze consecutive, da quando corro nel Mondiale non ho mai saltato un evento. E va bene che è per forza maggiore, ma per me nella testa questa resta una gara saltata“, le parole di Dovizioso.

Il Qatar per noi è stato spesso una bella situazione, una pista che siamo sempre riusciti a sfruttare. Anche quest’anno in tanti nei test avevano dimostrato di essere competitivi, ma noi c’eravamo, ero pronto a lottare per vincere“, ha aggiunto il forlivese

In tutti questi anni sai di avere degli impegni fissi, dove non si modifica nulla, e a me questa cosa piace. Adesso invece mi cambia il mese che avevo davanti. Preparazione? Quella cambia solo a livello di tempo a disposizione e intensità per allenarti. E sicuramente aiuta Marquez, che sta recuperando dall’operazione alla spalla e adesso avrà un po’ più di respiro. Adesso abbiamo davanti almeno un mese intero. Perché bisogna vedere come evolve la situazione, se si calmerà o meno. Per quel che sto vedendo, è facile che inizieremo il Mondiale in Europa, la vedo più facile da un certo punto di vista, ma se la situazione non si stabilizza…“, ha concluso il ducatista.