coronavirus
Chung Sung-Jun/Getty Images

Il Coronavirus sta imperversando in tutto il mondo seminando paura e causando diverse difficoltà nella vita quotidiana. Anche il mondo del tennis si sta adeguando alle normative sanitarie per evitare il contagio. Tornei annullati, divieto ai raccattapalle di passare l’asciugamano ai tennisti ed incontri di Davis a porte chiuse. Insomma, il problema c’è ed il mondo del tennis è attento in tal senso.

L’ITF sta costantemente monitorando i dati e le informazioni che ci provengono dalle autorità competenti riguardo l’evoluzione del virus e controlla la situazione quotidianamente. Le condizioni sono molto differenti da nazione a nazione. Teniamo sotto osservazione le notifiche dell’WHO (World Health Organization), le restrizioni di viaggio emesse dalle varie autorità e ci consultiamo con esperti nel campo della sicurezza e della medicina per tenere sotto controllo la situazione giorno per giorno. Le decisioni riguardo uno specifico evento continuano in questo momento ad essere preso caso per caso”. Queste le parole di Heather Bowler, Direttrice Esecutiva per il settore Comunicazioni dell’International Tennis Federation, riportate da TennisWorld. Dunque la situazione viene valutata giorno dopo giorno, l’allarme Coronavirus va affrontato di petto, con misure a volte anche drastiche. L’ipotesi dell’annullamento di nuovi tornei in futuro è sempre più realistica.