Haaland
Michael Regan/Getty Images

Una stagione pazzesca, caratterizzata da quaranta gol e un debutto da urlo in Champions League. Erling Haaland tuttavia non ha intenzione di fermarsi qui, anzi lavora e suda per migliorare il suo tremendo score.

Solskjaer
Alex Livesey/Getty Images

Intervistato dalla rivista FourFourTwo, il norvegese si è raccontato senza mezze misure: “diventare calciatore è sempre stato il mio obiettivo. Ho sempre saputo che sarei diventato un ottimo giocatore. Tutto è accaduto in maniera repentina e, devo ammettere, che questa velocità mi piace. Solskjaer? L’ho incontrato al Molde, io ero un ragazzino e Ole mi ha aiutato tantissimo. E’ una delle persone più importanti per la mia carriera. L’interesse del Manchester United? E’ bello quando club del genere ti cercano, vuol dire che stai lavorando nel modo giusto“.

Ibrahimovic
Gabriele Maltinti/Getty Images

Su Ibra infine: “mi ha sempre stuzzicato la sua mentalità, nonché il suo modo di approcciarsi alle cose. Penso di aver sempre avuto quella fiducia nei miei mezzi. Ammiro la sua capacità di far gol nonostante cambi spesso squadra e Paese, è davvero notevole. Siamo alti entrambi, però il nostro stile di gioco è diverso, per questo motivo è difficile metterci a confronto“.