Jorge Campillo
Foto Getty / Warren Little

Lo spagnolo Jorge Campillo è da solo al comando con 199 (66 66 67, -14) colpi nel Commercial Bank Qatar Masters che termina con la disputa del quarto giro sul percorso dell’Education City GC (par 71), a Doha nel Qatar. E’ rimasto al 14° posto con 205 (66 70 69, -8) Lorenzo Gagli, ha guadagnato trentadue posizioni Nino Bertasio, 28° con 208 (72 69 67, -5), e ne ha perse ventisei Renato Paratore, 74° con 214 (69 71 74, +1).

Jorge Campillo, 34enne di Caceres con una vittoria sul tour siglata lo scorso anno (Trophée Hassan II), appassionato di basket, viaggi e calcio (tifoso del Real Madrid), ha tenuto alto il ritmo con un 67 (-4, sei birdie, due bogey) e proverà a cogliere il secondo successo pur contando su vantaggi minimi. Sono infatti a un colpo lo scozzese David Drysdale e il danese Jeff Winther (200, -13), e a due l’altro danese Benjamin Poke (201, -12). In corsa anche lo svedese Alexander Bjork e lo spagnolo Pablo Larrazabal, quinti con 202 (-11), quest’ultimo risalito di 33° posto con un 63 (-8, due eagle, sei birdie, due bogey), miglior score del turno. Difficile un recupero dell’inglese Andy Sullivan, leader con Campillo dopo 36 buche e ora nono con 204 (-9), penalizzato da un 72 (+1). Fuori gioco per il titolo il finlandese Sami Valimaki, a segno nel precedente Oman Open, da 60° a 15° con 206 (-7), exploit dovuto a un 65 (-6, sei birdie), e il sudafricano Justin Harding, 21° con 207 (-6), campione in carica.

Gagli ha ottenuto un parziale di 69 (-2) colpi con un eagle, tre birdie e tre bogey, Bertasio un 67 (-4) con un eagle, tre birdie e un bogey e Paratore ha girato in 74 (+3) con tre birdie, quattro bogey e un doppio bogey, in particolare perdendo cinque colpi sulle ultime cinque buche. Il montepremi è di 1.750.000 dollari (circa 1.570.000 euro).