Lionel Messi
Foto Getty / Aitor Alcalde

Felipe Melo non è mai stato un giocatore… pulito. Il mediano brasiliano, visto in Italia con le maglie di Fiorentina, Juventus e Inter, ha sempre fatto della frinta e della forza fisica le sue principali caratteristiche che lo hanno reso un vero e proprio incubo per gli attaccanti. Felipe Melo non ha mai avuto paura di tirare indietro la gamba anzi, fin troppo spesso, scivolate, randellate e qualche colpo proibito continuano ad essere all’ordine del giorno con lui in campo.

Ai microfoni di Tyc Sport, gli è stato chiesto, vista la sua esperienza da mastino del centrocampo, quale fosse il metodo migliore per fermare il talento di Leo Messi, affrontato spesso con il Brasile. La risposta è stata scontata: i falli sistematici. Felipe Melo ha spiegato: “è un giocatore unico, il miglior giocatore della storia. Quando ci abbiamo giocato contro dovevamo prenderlo a calci a rotazione, uno alla volta. Non per fargli male, ma per infastidirlo e fargli perdere il ritmo. Solo così può essere fermato“.