Lewis Hamilton
Clive Mason/Getty Images

Tutti d’accordo, o quasi, sulla cancellazione del Gran Premio d’Australia per l’emergenza Coronavirus, scoppiata anche nel paddock di Melbourne dopo la positività di un membro del team McLaren.

Hamilton
Charles Coates/Getty Images

FIA e Liberty Media non hanno perso tempo a prendere questa decisione, rinviando così l’inizio della stagione. Tra i favorevoli c’è senza dubbio Lewis Hamilton, che ha espresso il proprio parere sui social: “sfortunatamente, questa è la decisione giusta. Nessuno avrebbe voluto questo epilogo, tutti avremmo preferito salire in macchina e gareggiare, ma dobbiamo essere realisti e mettere la salute e la sicurezza di tutti al primo posto. La realtà è questa, molte persone stanno morendo, tante sono malate e anche coloro che stanno bene stanno attraversando un momento duro sia finanziariamente che emotivamente. Nessuno sa con certezza ciò con cui abbiamo a che fare, ma dovremmo prendere tutte le precauzioni per tenere al sicuro il maggior numero di persone. So che è deludente, lo sporto unisce ma i tempi sono questi e bisogna comportarsi di conseguenza. Ascoltate quello che vi viene detto, spero di tornare presto a gareggiare ma nel frattempo prendetevi cura di voi stessi“.

Lewis Hamilton
Clive Mason/Getty Images

Hamilton poi ha proseguito il suo concetto in un’altra Instagram Story: “siamo tutti coinvolti in questa situazione, che vi piaccia o no. Il virus sta contagiando tutti in tutto il mondo, le nostre famiglie e i nostri amici. Siamo tutti uguali. Sono tanto triste nel confrontarmi con il fatto che non gareggeremo, ma questa decisione salverà le nostre vite. Sono dispiaciuto per i tifosi, ma sappiate che la salute non ha prezzo. Prendetevi cura di voi stessi“.