vettel hamilton
Clive Mason/Getty Images

In un periodo così delicato come questo che il mondo sta vivendo, lo sport in generale sta vivendo un momento di stallo, Formula 1 compresa. Il Mondiale 2020 continua a slittare, motivo per il quale i vertici del circus hanno deciso di rinviare al 2022 l’entrata in vigore del nuovo regolamento tecnico, che avrebbe dovuto debuttare l’anno prossimo.

Lewis Hamilton
Clive Mason/Getty Images

Una notizia che potrebbe incidere anche sul mercato piloti, in piena evoluzione al momento, considerando che sono ben 17 su 20 i sedili ancora da assegnare per la stagione che verrà. I riflettori sono accesi ovviamente su Lewis Hamilton, in scadenza di contratto con la Mercedes e non ancora sicuro del proprio avvenire. Il britannico sogna la Ferrari ma al tempo stesso ha intenzione di proseguire la sua striscia vincente, agganciando e magari superando Michael Schumacher in termini di titoli iridati.

Clive Mason/Getty Images

Il rinvio del regolamento tecnico potrebbe permettere a Lewis di rimanere in Mercedes nel 2021, firmando un rinnovo annuale, per poi passare in Ferrari ad una condizione: cioè che anche Vettel firmi un accordo della stessa durata. A quel punto, Hamilton potrebbe lasciare la Casa della Stella e chiudere la carriera con la Ferrari nel 2022, in coincidenza con l’entrata in vigore del nuovo regolamento. Un puzzle complicato ma non impossibile, tutto dipenderà dalla durata degli accordi che Hamilton e Vettel firmeranno: se saranno annuali, allora il britannico potrebbe davvero chiudere il cerchio vestendosi di rosso.