Ralf Schumacher
Mark Thompson/Getty Images

La pandemia di Coronavirus sta mettendo in ginocchio il mondo intero sia dal punto di vista sanitario che economico, aumentando a dismisura i problemi per le imprese.

Binotto
Lars Baron/Getty Images

La Formula 1 non è esente da questa crisi e, la maggior parte dei team, rischiano di chiudere i battenti se la situazione non dovesse migliorare. Interrogato da Sky Deutschland sulla questione, Ralf Schumacher ha ammesso: “in questo momento dobbiamo preoccuparci non solo dei piccoli team, ma pure di quelli grossi. Quello che può succedere con le grandi multinazionali è qualcosa che nessuno può prevedere oggi. Stiamo parlando di sistemi, anche nella sola F1, con migliaia di dipendenti, e dunque migliaia di famiglie che dovranno guadagnarsi da mangiare anche in periodi come questo. I team come la Ferrari attualmente hanno problemi più grandi da affrontare che delle corse da cominciare a luglio. Non so proprio come potrà andare invece per i più piccoli, i primi a rischio in termini di riserve finanziarie sono Williams e Haas. Dobbiamo solo sperare che tutto questo finisca presto“.