leclerc
Mark Thompson/Getty Images

Si respira un’aria strana a Melbourne, che nulla ha a che vedere con quella che dovrebbe avvertirsi alla vigilia del primo Gran Premio della stagione.

leclerc
Mark Thompson/Getty Images

L’incubo Coronavirus preoccupa tutti, Charles Leclerc compreso, intervenuto oggi sulla delicata questione esprimendo il proprio punto di vista: “non è una vigilia come tutte le altre, ovviamente abbiamo preso tutte le precauzioni cercando di controllare le situazioni possibili, anche se sappiamo che non si può avere una certezza assoluta in questo contesto. Personalmente mi fido della FIA, hanno molte più informazioni di me sulla situazione che stiamo vivendo, così come del governo australiano che ha la responsabilità dell’organizzazione di questo Gran Premio. Mi fido di loro, e spero che vada tutto bene. Certo, non c’è la solita adrenalina che si vive alla vigilia del primo weekend dell’anno, vediamo tutti qui nel paddock che l’atmosfera è diversa”.

leclerc
Charles Coates/Getty Images

Leclerc poi si è soffermato sulla situazione che si respira in Italia: “pensando alla situazione in Italia, sappiamo che molte persone sono costrette a restare nelle proprie case, e credo che in tanti guarderanno il Gran Premio seguendo come sempre la Ferrari. Siamo tutti davvero motivati ​​a fare del nostro meglio per regalare agli appassionati un po’ di gioia sportiva“.