Lewis Hamilton
Mark Thompson/Getty Images

Tante vittorie e sei titoli mondiali in tasca, ma Lewis Hamilton non è ancora sazio. Il britannico punta ad eguagliare Michael Schumacher, provando a conquistare quel settimo iride che lo metterebbe sullo stesso piano del Kaiser.

Hamilton
Charles Coates/Getty Images

Un obiettivo da conquistare insieme ai propri meccanici, ai quali il pilota della Mercedes ha dedicato parole di elogio: “sono genuinamente orgoglioso dei ragazzi. Credo che la nostra mentalità continui a far progressi e a migliorare. Nel corso degli anni abbiamo avuto la mente sempre più aperta. Gli ingegneri spesso hanno una mente rigida, chiusa. Sono abituati a fare le stesse cose fatte in passato in modo sicuro e affidabile, perché quello che hanno fatto ha funzionato già in passato. Negli ultimi due anni però i nostri uomini hanno spinto davvero tanto, ancora di più in pista, ma anche in aree in cui non erano esattamente a loro agio. Abbiamo scoperto cose che non avremmo mai avuto se non avessimo adottato questo atteggiamento. E’ stato meraviglioso vederli lavorare su nuove idee”.

Hamilton
Mark Thompson/Getty Images

Hamilton ha proseguito: “questo ci ha permesso di fare grandi cose. E’ davvero stupendo veder loro fare cose differenti da tutti gli altri, vederli pensare al di fuori dagli schemi ed è davvero un’ispirazione vedere le loro innovazioni davanti a quelle di tutti gli altri“.