Hakkinen
Boris Streubel/Getty Images

La scelta di cancellare il Gran Premio d’Australia ha trovato il parere favorevole anche di Mika Hakkinen, soprattutto dopo il caso di positività al Coronavirus riscontrato in casa McLaren.

Hakkinen
Charles Coates/Getty Images

Secondo il finlandese, il virus avrebbe avuto un impatto devastante sul circus, dunque è stato giusto fermare tutto: “come fan è deludente, ma la leadership della Formula 1 non ha avuto scelta. Nulla dovrebbe essere più importante della salute degli spettatori del GP, dei membri dei team, dei Commissari e di tutti quei professionisti che rendono possibile una gara del Mondiale. La Formula 1 è un grande circo itinerante. Tutti viaggiano insieme, condividono hotel, auto a noleggio, ristoranti, bar. Il Coronavirus avrebbe avuto un potenziale di diffusione enorme nel Circus. Considerando poi com’è rapidamente peggiorata la situazione in Europa, dove tutti i team sono di casa. Nessuno se lo sarebbe aspettato. Se una pandemia sta modificando le vite della maggior parte delle persone nel mondo, serve stabilire una priorità e questo significa optare per l’interruzione forzata”.