McLaren
Robert Cianflone/Getty Images

Sono quattordici i membri del team McLaren posti in quarantena dopo il caso di positività al Coronavirus di uno dei tecnici della scuderia di Woking.

Gp Australia
Robert Cianflone/Getty Images

A rivelarlo è un comunicato ufficiale apparso sul sito della squadra nella mattinata australiana: “durante la notte 14 membri del team, oltre al caso già confermato come positivo, sono stati messi in quarantena presso l’hotel in cui alloggia la squadre per i prossimi 14 giorni, in conformità con le direttive delle autorità sanitarie locali. Qualsiasi altro membro del team che mostrerà sintomi verrà immediatamente sottoposto ai test e auto-isolato, in linea con il nostro protocollo“.

Zak Brown
Clive Mason/Getty Images

La McLaren ha applaudito anche la decisione di FIA e Liberty Media di cancellare il Gp d’Australia tramite il CEO Zak Brown: “applaudo la decisione di FIA, Formula e promoter di annullare il Gran Premio, la salute e la sicurezza di tutta la comunità della Formula 1 e del pubblico che ci segue è primaria“.