Marko e Horner
Mark Thompson/Getty Images

Ha puntato per prima il dito contro la Ferrari dopo il patto segreto con la FIA, adesso la Mercedes ha deciso di abbandonare il fronte dopo la telefonata chiarificatrice arrivata tra John Elkann e Ola Kallenius.

helmut marko
Mark Thompson/Getty Images

Un dietrofront certificato da Helmut Marko, intervenuto ai microfoni di Auto Motor und Sport: “la Mercedes si è ritirata dalla protesta in breve tempo”. Una dichiarazione breve e concisa, ripresa poi anche da Christian Horner: “tutto questo ha un retrogusto stantio. Per noi, in palio ci sono molti soldi legati ai premi di fine campionato. Finire secondi o terzi porta una differenza di 20 milioni di dollari e un pagamento bonus per i nostri dipendenti. Non possiamo che la vicenda finisca così”.