ezpeleta
Mirco Lazzari gp/Getty Images

La stagione 2020 di MotoGp è slittata ancora: salvo ulteriori cambiamenti a causa dell’emergenza Coronavirus, il Motomondiale inizierà in Spagna il 3 maggio. “Ci sono 400 italiani nella MotoGP, quindi ritarderemo le date necessarie. Cosa devo fare in caso contrario? Mi arrendo? In questo momento ci sono italiani che si allenano con la MotoE a Jerez e non succede nulla. Se necessario correremo in inverno andando in luoghi caldi. Ora siamo nel momento peggiore di questa crisi, ma arriverà un giorno in cui la situazione migliorerà“, ha affermato Ezpeleta ad As.

Il Ceo della Dorna ha poi aperto una parentesi sul futuro di Valentino Rossi, argomento sempre chiacchieratissimo: “ha un merito straordinario e non sono deluso dai suoi ultimi risultati, alla sua età guadagna ancora podi. Che non vince più, okay, ma guarda Sainz, che a 57 anni sta ancora vincendo… Non è una questione di età. Nel test di Sepang tutte le fabbriche erano racchiuse in otto decimi, quindi c’è molto equilibrio. Rossi è un ragazzo che si divertirà a correre. Per quanto tempo? Rossi e io non ci chiediamo a che età andremo in pensione“.