Dovizioso
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Andrea Dovizioso sta rispettando la quarantena imposta a causa del Coronavirus, in attesa di conoscere l’esito della stagione di MotoGp che ancora non è iniziata proprio a causa della pandemia. Nel frattempo il pilota della Ducati ha parlato i microfoni di Skysport, dando anche un’occhiata al suo futuro.

La SBK non è in programma. Non so quanto correrò ancora in MotoGP, per esempio non ho ancora un contratto per prossimo anno, ma essendo cresciuto nel motomondiale sono abituato a correre con i prototipi. La SBK è un ottimo campionato ma è diverso, quando sei in una situazione buona in MotoGP, ti stai giocando il campionato, è difficile pensare di andare in quella direzione. Ho vari progetti nella mia mente, ma sono più orientato verso il motocross perché adesso non posso fare delle gare in quella disciplina”. Dunque un futuro in motocross per il Dovi, ma ancora c’è tempo per pensarci.
Mi piacerebbe provare a fare delle espeienze sulle 4 ruote. Ci sono auto che di danno un’adrenalina vicina a quella delle moto, come il rally e il rally cross. Lo scorso anno ho corso una gara di DTM a Misano, è stata tosta ma mi sono divertito”.

valentino rossi marc marquez
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Il Dovi si è detto poi molto sorpreso dal rinnovo del collega Marc Marquez: “Mi ha molto sorpreso un contratto di 4 anni. Non me lo sarei aspettato, anzi avevo un’idea completamente diversa, pensavo accettasse una sfida su un’altra moto. Sembra una scelta strana, ci sono sicuramente dei retroscena che non conosciamo. La certezza è che sarà ancora una volta l’uomo da battere”. In merito al ritorno alle corse invece, il Dovi è cauto:
“Sento tantissima la nostalgia delle moto, è pensante, anche se i veri problemi sono altri. Mi manca quella stanchezza dopo una giornata intera di motocross, mentre adesso non è possibile. Questo stop forzato così lungo ti fa riflettere tanto” ha concluso“.