Lionel Messi
Foto Getty / Aitor Alcalde

In Spagna l’emergenza Coronavirus ha assunto una conformazione simile a quella italiana. I dati peggiorano giornalmente: il totale degli infetti è salito oltre quota 33.000 mentre i morti hanno superato le 2000 unità. Il calcio spagnolo ha dunque deciso di fermarsi, fino a quando il governo lo riterrà opportuno.

Nel comunicato della RFEF si legge: “la Commissione di monitoraggio prevista nell’accordo di coordinamento tra la Federcalcio spagnola e la Liga decide per la sospensione delle competizioni calcistiche fino a quando le autorità competenti del governo della Spagna lo riterranno opportuno. Sia RFEF che La Liga vogliono manifestare la propria gratitudine a tutti coloro che stanno dedicando i loro sforzi per fornire servizi essenziali agli spagnoli“.