Jogging
Hollie Adams/Getty Images

L’emergenza Coronavirus ha costretto l’Italia a prendere delle misure drastiche, obbligando gli italiani a stravolgere completamente il proprio stile di vita. Rimanere a casa è l’imperativo principale, limitando al minimo le uscite.

Jogging
Hollie Adams/Getty Images

Si può andare in giro solo per determinati motivi: fare la spesa, recarsi in farmacia e per indifferibili necessità. La domanda che molti si son fatti è però un’altra: si può fare attività fisica all’aperto? La risposta è sì, rispettando però ciò che viene detto dal Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Si può passeggiare, correre e andare in bici all’aria aperta ma da soli, rispettando un metro di distanza tra le persone. Vietati gli assembramenti e la pratica in gruppo.

Bicicletta
Marco Di Lauro/Getty Images

Va inoltre sottolineato che bisogna avere sempre con sè l’autocertificazione per muoversi all’interno del proprio comune e, nel caso in cui il cittadino non dovesse possederla, saranno le autorità a fornirla compilandola sul posto. Per quanto riguarda la bicicletta, il DPCM dice: “La bicicletta è consentita per raggiungere la sede di lavoro, il luogo di residenza, nonché per raggiungere i negozi di prima necessità e per svolgere attività motoria. È consentito svolgere attività sportiva o motoria all’aperto anche in bicicletta, purché sia osservata una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro”.Dunque sì allo sport all’aria aperta, ma stando attenti alle disposizioni governative.