Damiano Tommasi
Foto Getty / Marco Rosi

Intervistato ai microfoni di ‘Radio anch’io Sport’ su Radiouno, Damiano Tommasi ha fatto il punto della situazione calcistica italiana legata all’emergenza Coronavirus. Il presidente dell’AssoCalciatori ha svelato il ‘sogno’ di ritornare a giocare in estate, seppur con tanti punti da prendere in esame: “se si potesse tornare a giocare ad agosto sarebbe positivo, significa che la situazione in Italia si è normalizzata. Gli scenari possono cambiare ed è sempre più complicato cercare di prepararsi a tutte le ipotesi. Poi c’è il tema organizzativo e sportivo da affrontare. Giocare significa interventi sui programmi che vanno ad incidere sulla stagione 2020/21. Banalmente i campionati di B e Lega Pro incidono sugli altri campionati. Sarebbe un sogno tornare a giocare in estate. Ma questo comporterebbe interventi sui contratti dei giocatori, lo spostamento delle competizioni che potrebbe andare a incidere sulla stagione successiva comportando la programmazione anche dei campionati di B e Lega Pro dato che ci sono i salti di categoria. E le iscrizioni ai campionati avverrebbero in tempi più stretti. Il tema va valutato anche sulla possibilità di spostarsi. Un lusso pensare a come programmare la ripresa“.