coronavirus
Tracey Nearmy/Getty Images

Il Coronavirus è arrivato anche in Australia e adesso minaccia il primo Gp della stagione 2020 di Formula 1, in programma domenica 15 marzo all’Albert Park di Melbourne, a porte aperte, nonostante l’ormai dichiarata pandemia.

Quattro uomini Haas ed un McLaren sono stati messi in isolamento e in attesa del responso del tampone al quale si sono dovuti sottoporre arrivano dall’Australia notizie preoccupanti: la prima gara dell’anno rischia infatti di essere cancellata.

coronavirus
Tracey Nearmy/Getty Images

Se tutti i membri testati dei team della F1 fossero negativi, e se tutti gli altri che avranno sintomi fossero negativi senza essersi esposti ad altri componenti delle squadre, lo show potrà andare avanti senza problemi. Ma se al contrario venisse riscontrata una positività, con una vasta esposizione su altro personale, allora dovrebbero tutti andare in quarantena. A quel punto sorgerebbe il dubbio sull’operatività di quello staff. Ho chiesto al mio team sanitario di ottenere quei risultati il prima possibile, sono stato molto chiaro su questo. Se i test fossero positivi coinvolgerò in prima persona il CEO dell’Australian GP e Liberty Media per decidere sugli step successivi, e capire le primarie implicazioni. Se si dovrà fermare la gara, la fermeremo“, ha dichiarato Brett Sutton, Chief Health Officier dello stato della Victoria alla radio 116 Sen.