Ancelotti
Julian Finney/Getty Images

La Premier League continua a fare i conti con il Coronavirus, l’ultimo caso riguarda l’Everton che, come Arsenal e Chelsea, si è messo in quarantena per via di un presunto caso di positività.

Ancelotti
Catherine Ivill/Getty Images

Questo il comunicato ufficiale del club guidato da Carlo Ancelotti: “l’Everton Football Club può confermare che, come misura precauzionale, tutta la prima squadra e il personale tecnico stanno vivendo un periodo di auto-isolamento a seguito di una consulenza medica. La decisione è stata presa dopo che un giocatore della prima squadra ha riportato sintomi coerenti con il coronavirus. Il Club è regolarmente in contatto con il giocatore in questione e sta monitorando il benessere di tutti i giocatori e dello staff. La salute, il benessere e la sicurezza di tutti i giocatori, il personale e le parti interessate di Everton sono la priorità assoluta del club. Pertanto, il Club ha deciso di chiudere tutti i luoghi di lavoro dell’Everton. Verranno seguite le linee guida del governo e della sanità pubblica del Regno Unito per quanto riguarda la chiusura delle sue strutture e discuterà i prossimi passi in merito ai prossimi incontri con la Premier League venerdì mattina”.