Callum Hudson-Odoi
Shaun Botterill/Getty Images

Serata difficile ieri in Inghilterra, Paese che sta iniziando a fare i conti con la pandemia Coronavirus. Tanti i casi di contagio verificatisi in giornata, tra cui quelli di Mikel Arteta e Callum Hudson-Odoi.

Callum Hudson-Odoi
Bryn Lennon/Getty Images

Prima la notizia dell’allenatore dell’Arsenal, poi quella del giocatore del Chelsea, utili a spingere la FA a fissare una riunione per questa mattina con l’obiettivo di valutare il da farsi, dopo aver confermato il turno di Premier a porte aperte con un comunicato apparso nel tardo pomeriggio. Intanto, il Chelsea ha fatto sapere di aver avviato i protocolli di sicurezza, diramando un comunicato sul proprio sito: ‘il giocatore del Chelsea, Callum Hudson-Odoi, si è sottoposto al controllo per il Coronavirus risultando positivo. Il personale del Chelsea che ha recentemente avuto stretti contatti con il giocatore nel centro di allenamento, si autoisolerà in linea con le linee guida sanitarie del governo. Tra questi ci sarà l’intera squadra, il personale tecnico e un certo numero di personale dello staff‘.