nonna lina

Ha sconfitto il Coronavirus a ben 102 anni, rimanendo attaccata a quella vita che ama e si gode ogni giorno di più. Nonna Lina è diventata in poco tempo un simbolo di speranza per tutti gli anziani, colpiti maggiormente da questa epidemia che sta mettendo in ginocchio l’Italia e il mondo.

Attrezzature mediche Coronavirus MugelloNonna Lina ce l’ha fatta, al punto da meritarsi il soprannome di ‘Immortale’ dai medici che l’hanno avuta in cura presso l’Ospedale San Martino di Genova: “l’abbiamo soprannominata ‘Highlander, l’immortale’ – le parole della dottoressa Vera Sicbaldi che si è occupata della nonnina durante il ricovero – rappresenta una speranza per tutti gli anziani che affrontano questa pandemia. Nonna Lina è stata ricoverata all’inizio di marzo per una lieve insufficienza cardiaca. Manifestava solo sintomi lievi legati al Coronavirus, ma abbiamo comunque effettuato il test del tampone ed è risultata positiva. Noi abbiamo fatto ben poco, si è ripresa da sola. l suo caso ci ha colpito molto e abbiamo deciso di studiarlo più accuratamente. È la prima paziente che conosciamo che potrebbe aver affrontato l’epidemia di spagnola, essendo nata nel 1917″.

Valentino Rossi
Foto Getty / Mirco Lazzari gp

Incredulo anche il nipote di Nonna Lina, il quale ha svelato alla CNN quelle che sono le passioni della sua parente: “non so quale sia il suo segreto, ma posso dirvi che è una donna libera e indipendent. Il suo unico figlio è morto negli Stati Uniti qualche decennio fa, ma lei continua ad amare la vita, la danza e la musica. Adora Freddy Mercury e anche Valentino Rossi“.