Chris Boucher
Foto Getty / Streeter Lecka

Dopo la notizia della positività al Coronavirus di Rudy Gobert, i Toronto Raptors hanno imposto la quarantena ai propri giocatori in quanto fra gli ultimi ad aver affrontato gli Utah Jazz. Qualche giorno dopo però, Chris Boucher (non positivo) ha deciso di andare al supermercato, non rispettando la norma imposta dalla franchigia. Il cestista si è poi scusato sui social spiegando: “qualche giorno fa, non ho rispettato il protocollo di auto-isolamento imposto dalla squadra. Volevo chiedere scusa a tutta la città di Toronto, ai nostri tifosi e a tutto lo staff dei Raptors. Anche se sono risultato negativo al COVID-19, non è mai stata mia intenzione mettere in pericolo la nostra comunità”.