lega calcio serie a
Gerardo Cafaro/LaPresse LaPresse/Gerardo Cafaro

Il Coronavirus ha bloccato tutto il mondo dello sport: sono pochissime le discipline che continuano a resistere alla pandemia che ha costretto tutti gli italiani a rimanere chiusi in casa. La Serie A è stata sospesa e iniziano a venire fuori i primi casi di positività dei calciatori, ma ai piani alti sembra che l’unica preoccupazione sia quella di trovare una soluzione per portare a termine il campionato.

La Lega Serie A ha infatti diramato oggi un comunicato nel quale ha spiegato che l’intenzione è quella di concludere il campionato nei prossimi mesi. “La Lega Serie A ha riunito oggi i rappresentanti delle Società in video conference, proseguendo la valutazione, iniziata ieri, dell’impatto del COVID-19 sull’attività sportiva. La posizione della Lega Serie A, condivisa ieri con i Club e seguita da tutte le altre Leghe europee, resta quella di terminare l’attività sportiva concludendo nei prossimi mesi i campionati nazionali, riprendendoli quando le condizioni sanitarie lo permetteranno. A tal fine la Lega Serie A, il cui obiettivo primario in questo momento resta la tutela della salute, ha costituito alcuni gruppi di lavoro che si dedicheranno ad affrontare l’emergenza coronavirus. I tavoli di lavoro, che vedranno la partecipazione di rappresentanti delle Società, riguarderanno tematiche mediche, tecnico-sportive, di rapporti istituzionali e di risk assessment per le Società e per la stessa Lega Serie A“, si legge nella nota.