LeBron James Giannis Antetokounmpo
Foto Getty / Jonathan Daniel

Il Coronavirus ha bloccato lo sport in tutto il mondo. Sono pochissimi i luoghi dove ancora si sta giocando, anche gli ultimi baluardi si stanno arrendendo alle ferree regole dettate dalla pandemia. Come noto anche l’NBA si è fermata, ponendosi l’obiettivo di rivalutare la questione tra qualche settimana, con la speranza che l’incubo chiamato COVID-19 sia terminato.

Ebbene, gli appassionati adesso si domandano cosa prevederà il finale di stagione in NBA, domanda alla quale al momento nessuno sa rispondere ovviamente. C’è però una netta sensazione, lasciata trapelare dai vertici NBA, in un modo o nell’altro si vuole terminare la stagione. Il tutto sarebbe fattibile, qualora non si prolungassero oltremodo i tempi della quarantena da Coronavirus, anche se forse sarebbero necessarie alcune modifiche. Si pensa infatti ad abolire la restante parte della stagione regolare, pari al 21% delle gare, partendo direttamente dai playoff. Insomma, trovare una soluzione poi non sarà un problema, la speranza adesso è che il Coronavirus passi entro giugno, in modo da poter vivere un finale di stagione intenso anche nella NBA, come potrebbe avvenire nella nostra Serie A dopo i recenti accordi con l’Uefa che ha spostato al 2021 l’Europeo.