Gallera
Emanuele Cremaschi/Getty Images

È da intendersi consentito, a un solo genitore, camminare con i propri figli minori in quanto tale attività può essere ricondotta alle attività motorie all’aperto. Purché in prossimità della propria abitazione”. Con queste parole, contenute in una circolare emessa dal Viminale, viene fatta chiarezza in merito alle nuove norme sul Coronavirus. Viene specificato che è possibile fare passeggiate, per un solo genitore, insieme al proprio figlio ed è anche consentito fare jogging, sempre vicino casa e nel rispetto delle norme di sicurezza.

Gallera
Emanuele Cremaschi/Getty Images

Novità che non hanno fatto piacere a Lombardia e Campania che le hanno ritenute nocive, vista la situazione attuale in quanto le persone potrebbero utilizzare tali ‘eccezioni’ per uscire più spesso di casa e dunque rischiare di generare nuove possibilità di contagio. L’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulia Gallera ha criticato la scelta del Viminale spiegando: “non è questo il momento di abbassare la guardia. La circolare diffusa dal ministero dell’Interno rischia di creare un effetto psicologico devastante vanificando gli sforzi e i sacrifici compiuti finora. Il provvedimento ministeriale potrebbe essere inteso come un segnale di allentamento delle misure di contenimento assunte finora. Misure rigide, importanti, che hanno però consentito di contenere la curva dei contagi del Coronavirus. La luce in fondo al tunnel rischia di allontanarsi o di spegnersi del tutto nel momento in cui vengono trasmessi messaggi ambigui: l’indicazione utile per tutti deve essere quella di rimanere a casa, ancora per qualche settimana. Solo così riusciremo a sconfiggere questo nemico subdolo e invisibile”.

Fa eco il governatore della Campania, De Luca: “considero gravissimo il messaggio proveniente dal Ministero dell’Interno, relativo alla possibilità di fare jogging e di passeggiare sotto casa. Si trasmette irresponsabilmente l’idea che l’epidemia è ormai alle nostre spalle. Si ignora tra l’altro, che vi sono realtà del Paese dove sta arrivando solo ora l’ondata più forte di contagio. Si rischia, per una settimana di rilassamento anticipato, di provocare una impennata del contagio. Ribadisco che in Campania rimane in vigore l’ordinanza regionale, derivata da motivi di tutela sanitaria, la cui competenza è esclusivamente regionale. Si ribadisce che è assolutamente vietato uscire a passeggio o andare a fare jogging”.