indian wells
Matthew Stockman - foto Getty

Il torneo di Indian Wells si sta muovendo per garantire la sicurezza ai tempi del Coronavirus: “Seguendo la indicazioni e la guida del Dr. David Agus, professore di medicina e ingegneria biomedica presso l’Università della California del Sud, e Martin Massiello, vicepresidente esecutivo e direttore generale di Eisenhower Health, il BNP Paribas Open sta prendendo provvedimenti per continuare a stabilire le priorità salute e sicurezza dei tifosi, degli atleti e di tutti i soggetti coinvolti nel torneo.

Innanzitutto, qualsiasi utente che abbia acquistato i biglietti direttamente dal torneo può richiedere un rimborso per il torneo 2020 o un credito per il torneo 2021. Altre misure includono:

  • Più di 250 stazioni di sanificazione delle mani sono state collocate in tutta la struttura
  • Ai giocatori verrà richiesto di gestire il proprio asciugamano in campo e i raccattapalle non toccheranno né sposteranno gli asciugamani del giocatore. Una sedia verrà posizionata sul retro del campo per consentire loro di mettere il loro asciugamano per l’uso durante la partita.
  • I raccattapalle indosseranno i guanti
  • Gli addetti alla ristorazione e alle forniture alimentari indosseranno i guanti
  • I volontari che prendono i biglietti all’ingresso indosseranno i guanti
  • Le maschere N95 sono assicurate per il pronto soccorso e il personale sanitario da preparare per qualsiasi circostanza che ne richiederebbe l’uso
  • L’interazione organizzata tra giocatore e fan sarà limitata alle gare
  • Tutte le aree comuni in tutta la struttura verranno pulite giornalmente con un’applicazione antivirale
  • Coordinamento con l’ospedale locale e test approvati dal CDC per tutti gli individui con sintomi

Ulteriori azioni verranno prese in considerazione e valutate su base giornaliera al fine di continuare a garantire la sicurezza di tutti coloro che sono associati all’evento. Il 2020 BNP Paribas Open è programmato per procedere come previsto”.