giro d'italia
Bryn Lennon/Getty Images

Il Coronavirus sta costringendo il mondo intero a rinchiudersi in casa per cercare di fermare questa pandemia. Tante le conseguenze nel mondo dello sport, con tantissimi eventi cancellati e tanti altri rinviati, come il Giro d’Italia.

E’ stata una decisione saggia e giusta per ripartire da zero. Alcuni ciclisti vogliono correre, ci sono stati Paesi che hanno deciso di sospendere l’attività sportiva e altri che non l’hanno fatto. Ci sono corridori che volevano correre, altri che non volevano farlo. C’era molto confusione. Giusto sospendere tutte le corse in questo momento, c’è stata praticamente una falsa partenza. L’Italia ha chiuso tutte le attività sportive in attesa che la situazione sul coronavirus possa migliorare“, questo il commento di Gianni Bugno alla ‘rosea’.

Sono dispiaciuto che siano saltati tutti questi eventi importanti come Milano-Sanremo, Tirreno-Adriatico e Giro d’Italia, sono corse a cui i corridori tengono moltissimo. Sicuramente si ripartirà e sarà la rivalsa del popolo italiano, la rinascita di un popolo di lottatori. Dimostreremo di saper affrontare i problemi e di non nasconderci dietro ad un dito“, ha concluso.