gallinari
Alex Goodlett/Getty Images

Danilo Gallinari ha vissuto in prima persona l’evoluzione del primo caso di positività al Coronavirus in NBA. Il cestista italiano infatti, avrebbe dovuto affrontare gli Utah Jazz prima che il match venisse rinviato a causa della positività di Rudy Gobert. Notizia che inizialmente non è trapelata, nonostante i giocatori fossero stati mandati nello spogliatoio. Il ‘Gallo’ però aveva intuito che si potesse trattare del Coronavirus, pur non sapendo se il primo caso di contagio fosse nello spogliatoio dei Thunder o in quello dei Jazz: “è stato incredibile e surreale. Sono stato il primo a entrare in campo, poi ho visto che il nostro fisioterapista si è avvicinato agli arbitri e quando ho visto che non si cominciava sono tornato in panchina. Poi in spogliatoio nessuno ci ha detto nulla per diversi minuti. Ho pensato che potesse essere legato al virus, non sapevo però se fosse presente un caso nell’altra squadra o in NBA in generale. Poi ci hanno spiegato del test effettuato su uno dei giocatori dei Jazz. Siamo rimasti tanto tempo in spogliatoio senza poterci muovere perché prima dovevano uscire i tifosi in sicurezza, noi siamo usciti per ultimi”.