djokovic
Cameron Spencer - foto Getty

Il Coronavirus ha postato alla cancellazione di diversi tornei del tour ATP, fermato per sei settimane, con molte possibilità che questa pausa venga prolungata. Ha fatto un po’ discutere il modo nel quale sono stati annullati i tornei di Indian Wells e Miami, con comunicazioni last minute per quanto concerne il primo e con alcune polemiche legate al secondo. Per quanto concerne Miami infatti qualcuno ha pizzicato Djokovic già in volo per l’Europa ben prima che arrivasse la comunicazione d’annullamento del torneo. Dunque tennisti del calibro di Taro Daniel si sono domandati: “qualcuno ha saputo dell’annullamento prima degli altri? Si fanno figli e figliastri nel tour?”

Taylor Fritz è intervenuto per placare questa polemica, parlando ai microfoni di Tennis.com: “Novak è andato via prima che il sindacato dei giocatori decidesse cosa fare. Aveva deciso in ogni caso che non avrebbe giocato. Quindi prima ancora che decidessimo per lo stop di sei settimane, credo che avesse già deciso di non voler giocare”. Dunque sembra che Djokovic abbia deciso di saltare il torneo di Miami ben prima della decisione dell’ATP di annullare il Master 1000. Sarà vero? Chissà, fatto sta che tutte queste polemiche sono abbastanza sterili, sopratutto in questa fase della vita di tutti noi, con la paura del Coronavirus che incombe.