Trofeo Europei 2020
Foto Getty / Dean Mouhtaropoulos

Il Coronavirus si sta espandendo in tutta Europa, giorno dopo giorno, costringendo il mondo dello sport a fermarsi lentamente. L’Italia è stato il primo paese a chiudere gli stadi e poi, successivamente, a far fermare la Serie A. Una dopo l’altra, diverse altre nazioni stanno attuando le stesse misure in ambito sportivo. In una situazione del genere, viste le tempistiche ristrette e i tanti eventi da far conciliare in ambito nazionale e internazionale, l’UEFA si appresta a prendere una decisione drastica: l’Europeo 2020 di calcio sta per essere rinviato.

Euro 2020, in programma dal 12 giugno al 12 luglio in diverse città d’Europa (il primo ‘itinerante’), non verrà disputato per permettere di far terminare i campionati nazionali e dunque le attuali stagioni. Manca solo l’ufficialità dell’Uefa per confermare questa notizia che oramai appare essere di dominio pubblico. Una decisione che, se confermata nelle prossime ore, sembra essere ragionevole, dato che lo slittamento dell’Europeo non sarà così dannoso come potrebbero essere le interruzioni dei campionati a poche giornate dal termine.