Divisi sugli spalti, uniti nel dolore”. Brescia e Bergamo sono calcisticamente rivali, ma in questo momento molto difficile a causa del Coronavirus si sono unite come forse mai nella loro storia. Si tratta di due delle provincie più colpite dalla pandemia, con una serie di morti che fa rabbrividire. Uniti nel dolore recita lo striscione appeso sul ponte di un paesino a cavallo tra Brescia e Bergamo appunto, un ponte che al momento diventa un simbolo di unione tra le due città.

Gli atalantini qualche giorno fa avevano mandato un messaggio attraverso Facebook ai bresciani: “In questi giorni c’è grande vicinanza umana per questa tragedia che stiamo vivendo da entrambe le parti. Abbiamo entrambi subito gravi perdite in ogni famiglia c’è un parente o un conoscente che ci ha lasciato. Adesso crediamo che il silenzio e il rispetto verso questo dolore debba avere la totale priorità. Torneremo a sfidarci e sarà bellissimo”.