Coronavirus
Foto Getty / Mario Tama

Il Coronavirus ha costretto allo stop forza anche il basket americano. Palazzetti chiusi, giocatori costretti ad allenarsi autonomamente dopo i primi contagi nella lega, e niente più test antidopig. Secondo Yahoo Sport infatti, l’NBA e la National Basketball Players Association hanno infatti concordato la sospensione dei test antidoping durante il periodo di sospensione della regular season. Secondo le regole NBA, un giocatore può essere testato fino a 4 volte durante la stagione e due durante l’offseason. L’NBA può condurre un massimo di 1525 test durante una stagione e 600 durante l’estate.