Fognini
Alex Pantling/Getty Images

Non ci sarà il pubblico italiano a spingere gli azzurri venerdì 6 e sabato 7 marzo, la sfida di Coppa Davis tra Italia e Corea del Sud verrà infatti disputata a porte chiuse. A renderlo noto è la Federtennis sui propri canali social, sottolineando di aver preso questa decisione in ottemperanza alle disposizione governative emanate questa sera dal Consiglio dei Ministri per contenere l’epidemia di Coronavirus. Ecco quanto recita il comunicato della FIT:

In ottemperanza alle disposizioni governative in materia di contrasto alla potenziale diffusione del coronavirus, l’incontro di Coppa Davis Italia-Corea del Sud, in programma venerdì 6 e sabato 7 marzo al Tennis Club Cagliari, si svolgerà senza la presenza di pubblico sulle tribune. Chi vorrà assistere al confronto che deciderà quale delle due nazioni disputerà la fase finale della Coppa Davis, in novembre a Madrid, potrà farlo sul canale televisivo della FIT, SuperTennis, che trasmetterà integralmente in diretta le due giornate di gioco.

In accordo con il Presidente della Regione Sardegna Christian Solinas, quale scelta di correttezza e lealtà nei loro confronti, la Federazione Italiana Tennis ha pertanto deciso di rimborsare tutti gli appassionati che hanno acquistato abbonamenti e/o biglietti allo scopo di assistere a Italia-Corea del Sud dagli spalti del Centrale del Tennis Club Cagliari.

Chi ha effettuato l’acquisto presso i punti vendita TicketOne potrà recarvisi per chiedere il rimborso a partire da lunedì 16 marzo fino a mercoledì 15 aprile. Abbonamenti e biglietti acquistati online sul sito TicketOne o telefonicamente tramite i Call Center verranno invece rimborsati totalmente (compresi i diritti di prevendita) dalla stessa TicketOne senza richiesta specifica da parte dell’acquirente, come da modalità regolamentata nei termini e condizioni di acquisto del sito. Dal rimborso saranno escluse unicamente le commissioni di servizio e i servizi di spedizione già effettuati e fatturati, ed eventuali altri servizi richiesti“.