franz tost
Peter Fox/Getty Images

Il Coronavirus ha creato una situazione davvero surreale in tutto il mondo: l’Italia, in particolar modo, sta affrontando un periodo di quarantena forzata per provare a limitare il contagio del virus.

franz tost
Peter Fox/Getty Images

Dopo la cancellazione del Gp d’Australia, i team sono tornati in Italia, trovando scenari davvero surreali, che hanno lasciato stupiti davvero tutti. Tornare è stato problematico, in Italia quasi tutti i voli per Bologna erano stati cancellati. La maggior parte del team è dunque volata da Melbourne a Dubai e poi a Nizza, e da lì ha preso un autobus per Faenza. Io ho avuto la fortuna di prendere uno degli ultimi voli da Dubai per Roma. Riportare a casa la squadra è stata una grande sfida, ma ci siamo riusciti. Ora tutto il team è in Italia. È tutto davvero insolito, quando sono andato in macchina da Roma a Faenza, due ore di strada, avrò incontrato in tutto venti automobili. L’autostrada era vuota. E anche in città non si vede nessuno, sono tutti chiusi in casa. È davvero spaventoso, guardi dalla finestra e non vedi anima viva. Siamo abituati ad un’Italia meta del turismo, agli italiani socievoli. Ora è spettrale“, ha raccontato Franz Tost, team principal di Alpha Tauri a Speedweek.com.